L’outplacement arriva in Italia alla fine degli anni 80, tardi rispetto agli altri paesi. Le prime società di outplacement si costituiscono a Milano sostenute da head hunter intraprendenti e da manger espatriati che avevano utilizzato il servizio in altre parti del mondo.

Nel 1990 nascono Career Counseling a Torino e DBM a Milano. Gabriella Lusvarghi, una carriera nel marketing a livello internazionale e Mario Piccoli, direzione del personale e area sociale sono stati i fondatori ed hanno caratterizzato, più di altri, le 2 anime dell’outplacement italiano: più orientata alle aziende e alle strategie di vendita DBM di Gabriella Lusvarghi, più orientata alla persona e al sociale Career Counseling di Mario Piccoli.

L’outplacement non si è mai occupato di carriera. La valutazione dell’esito era più interessata alla retribuzione annua lorda del nuovo posto di lavoro, che allo sviluppo professionale.
L’irruzione delle multinazionali dell’interinale, che hanno acquisito la quasi totalità delle società di outplacement, ha scompaginato gli assetti societari, ma non ha apportato significative innovazioni del servizio, ne nella dimensione del mercato.

La lunghissima crisi ha ristretto i tradizionali canali di ricollocazione, la sostituzione e la duplicazione delle figure esistenti, che hanno funzionato nel lungo periodo espansivo del nostro mondo (U.S. ed Europa).

Oggi CC Global, la nuova società di Career Counseling, ha rilanciato lo sviluppo della Carriera, perché è dal ritorno al dare valore alla propria vita professionale e alle proprie esperienze che si fonda l’unico sistema vincente per avere la certezza del successo nel cercare lavoro.

Le esperienze con questo sistema vengono trasformate in Valore al Futuro, che è la moneta richiesta dalle imprese oggi.
Le aziende e le posizioni lavorative non vengono cercate, attendendo più o meno passivamente le offerte del mercato, ma anticipate in modo selettivo, il posizionamento, con offerte personali di soluzione di problematicità aziendali in aree di competenza esperienziata.

La selezione delle aziende è l’altra novità del sistema, che ci permette di andare a colpo sicuro non solo su società che ricercano dei profili simili, ma si trovano quelle realtà che hanno le caratteristiche complessive adatte alla capacità di offerta della persona. Questo cambio di paradigma rende unico il servizio di CC Global e riapre e allarga il mercato della ricollocazione.